Guida_Sardegna__visitare_la_Sardegna_in_7_giorni_800x533

Guida Sardegna: visitare la Sardegna in 7 giorni

La Sardegna è un’isola si trova a circa 120 miglia ad ovest dall’Italia e possiede la costa che probabilmente è la più bella tra quelle europee. I paesaggi si alternano in continuazione con una grande varietà di flora e fauna. Il mare cristallino brulica di pesci e crostacei mentre la valli si colorano d’oro con le immense distese di grano. Sulle montagne, ricche di grotte naturali, pascolano grandi greggi di pecore nutrite di erba e fiori selvatici che danno il gusto particolare e tanto apprezzato al latte e al formaggio prodotto in loco. I prodotti alimentari ed enologici sardi sono diffusi e venduti in tutto il mondo.

La Sardegna è un luogo tutto da scoprire, un’isola così vasta da rappresentare un universo a sé.
Ricca di storia ancora oggi vi sono le testimonianze degli antichi fenici, greci e romani che si sono insediati in terra sarda a partire da. 1700 a.C. I siti archeologici presenti sono molti e tutti affascinanti con la loro storia da raccontare.

Gli abitanti parlano una lingua che appare incomprensibile spesso e vi sono ancora diversi dialetti, le tradizioni si tramandano di generazione in generazione senza mai andare perdute. Nelle occasioni celebrativi gli abitanti vestono gli abiti tradizionali tagliati, cuciti e ricamati a mano.

Le spiagge e il mare sono la maggiore attrazione per i turisti, e non si può negare che la loro bellezza spesso abbaglia la vastità di ricchezza e importanza storico-culturale della Sardegna. Ma le cose da fare e da vedere sull’Isola sono molte, proviamo ad elencare quelle di maggiore importanza da vedere in una vacanza di soli 7 giorni.

Giorno 1 a Porto Cervo

Porto Cervo rappresenta il fulcro delle attività per la Costa Smeralda e il luogo ideale per chi ama lo shopping e le passeggiate tra le ricche vetrine. Qui si ritrovano i VIP che hanno l’abitudine di trascorrere le vacanze sulle spiagge multicolori della Costa Smeralda o a bordo dei loro yacht ormeggiati al largo.
Un luogo in cui vi è una grande scelta tra Hotel a 5 stelle e navi da crociera pronte a salpare.
La movida notturna in Costa Smeralda si svolge nei pub e nelle discoteche in cui è facile trovare calciatori, attrici o personaggi famosi del mondo dello spettacolo, ma anche manager o business man di un certo livello. La notte è la musica a farla da padrona e si diffonde nell’atmosfera in live sia dai locali che direttamente sulla spiaggia. Phi Beach nella Baia Sardinia ospita ogni sera band per suonare tutta la notte mentre al Billionaire Club si serve la cena.

Giorno 2 a Porto Rotondo

Porto Rotondo è un villaggio turistico situato nella parte sud di Porto Cervo ed è noto per le molte calette che caratterizzano la costa in questa zona. Luoghi incantevoli e riservati ottimi per delle passeggiate in riva al mare, per i momenti di relax e per godere di un paesaggio spettacolare.
Porto Rotondo è un posto meno caotico di Porto Cervo per questo è il luogo preferito dalle persone note che amano stare tranquille e fuori dalla confusione e dal rischio di essere riconosciuti e assaliti dai fans.

Giorno 3 ad Alghero

A nord ovest della Sardegna si trova la città murata di Alghero, una città storica che non si può evitare di esplorare in ogni sua parte. In questa città si respira un’atmosfera catalana derivata dal passato dominio spagnolo. cultura che si ritrova tra i balconi realizzati in ferro battuto, le chiese e le vie del centro ricoperte di ciottoli che ancora portano il doppio nome sia in italiano che in catalano.
I turisti si recano spesso a passeggiare lungo i sentieri del forte che si affaccia sul mare. Ad Alghero si deve visitare la Grotta di Nettuno che presenta al suo interno stalattiti e stalagmiti che creano un paesaggio surreale.

Giorno 4 all’arcipelago de La Maddalena

L’arcipelago del La Maddalena è situato nella parte settentrionale della Sardegna e vanta una vasta scelta di spiagge sia di sabbia che di roccia. La zona è protetta in quanto oasi naturale e circondata da una rigogliosa vegetazione oltre che da un mare trasparente.
La Maddalena è l’unica isola dell’arcipelago ad essere abitata, le altre 6 sono Spargi, Razzoli, Budelli, Santa Maria, Caprera e Santo Stefano.
In questo luogo regna la tranquillità ed è una buona tappa quindi, per rilassarsi.

Giorno 5 a Cala di Luna

Quando si raggiunge Cala di Luna sempre di essere entrati in un sogno. Talmente bella da sembrare irreale. Da qui si può godere della vista panoramica offerta dalle rocce calcaree sulle quali crescono gli Orlando in varie colorazioni. Il mattino si può vedere il sole sorgere dal mare proprio di fronte alla spiaggia, ed illumina le grotte del litorale. Per gli appassionati si possono effettuare diverse escursioni per scoprire una natura selvatica e incontaminata.

Giorno 6 a Cagliari

Immancabile la visita al capoluogo della Sardegna, Cagliari è una città situata sulla costa centro meridionale dell’isola. Facilmente raggiungibile grazie alle numerose navi e traghetti tra Civitavecchia ed il Porto di Cagliari e la presenza dell’aeroporto e il suo sviluppo commerciale e industriale la rendono una città importante dal punto di vista economico. Inoltre la storia antica di Cagliari la rende interessante anche dal punto di vista archeologico e storico. L’architettura medievale, il castello che si trova proprio in centro e il Museo Archeologico Nazionale sono solo alcuni dei punti chiave della città che ospita anche un grande Giardino Botanico con diverse varietà anche rare di piante e fiori provenienti da tutto il mondo.

Giorno 7 a Pula

Sette giorni non possono bastare e visitare una terra così vasta e ricca ma si può avere una visione generale ed ammirare alcuni scorci che danno idea di quanto la Sardegna possa offrire.
Pula è una cittadina in cui i colori danno vita alle case e al paesaggio. La presenza di un sito archeologico sulla costa di Nora sono un’antica testimonianza della presenza di un insediamento romano in loco. La spiaggia più vicina e apprezzata è quella di Nora.
Santa Margherita di Pula si trova a metà tra pula e Chia, qui vi sono molte possibilità per chi ama fare sport acquatici con windsurf, kitesurf, sci nautico e immersioni per ammirare le tartarughe marine. Spiagge meravigliose anche per chi desidera solo rilassarsi o farsi una nuotata nelle acque cristalline del mare per poi tornare a immergersi nel relax più totale sotto il sole cullati dalle voce del mare e dalla leggera brezza marina.