Where is WYW

lunedì 1 luglio 2013

Vietnam | Trekking a Sapa con le “Sapa Sisters”

Sperduta tra i monti vietnamiti ai piedi della più alta vetta del paese, il monte Fansipan, sorge un piccolo villaggio noto per essere il crocevia di diverse etnie del Vietnam: Sapa.
Qui, infatti, la popolazione è costituita da 5 diversi gruppi etnici: Hmong, Dao, Tay, Giay e Xa Pho.

Lost between the Vietnamise mountains at the base of the tallest summit of the country, the Mount Fansipan, pupped up the little village famous to be the biggest croosroads of many Vietnamise ethnic group: SapaIndeed here there are 5 different tipe of etnies: HmongDaoTayGiay e Xa Pho.


Cho, Sapa, Vietnam, 2013

Sapa è facilmente raggiungibile da Hanoi con uno dei tanti treni che arrivano fino a Lao Cai. Una volta arrivati alla stazione ferroviaria vi basterà scegliere tra taxi (poco convenienti) motorini (poco sicuri) o saltare su uno delle decine di minivan parcheggiati all'esterno della stazione.
In circa un'ora di viaggio dalla stazione ferroviaria di Lao Cai e una serie infinita di tornanti si arriva a Sapa.

From Hanoi to Sapa there is a railway track that stops in Lao Cai and after there are many options to arrive at the village : taxi (not cheap way) motorbike (not safety way) or choose from several minivans parking outside of station. The way to Sapa takes one hour drive and thousands courvs of death .

Railway Station, Hanoi, Vietnam, 2013

Il modo migliore per gustarsi Sapa e i suoi dintorni è inoltrarsi tra le montagne guidati da una persona del luogo.
La nostra guida è stata Cho, una giovane donna di 20 anni che vive in uno dei villaggi situati nella valle. Cho è una tra le fondatrici delle “Sapa Sisters” in poche parole un gruppo di ragazze locali che guidano i viaggiatori a fare trekking tra i monti, con la possibilità di conoscere qualcosa in più delle comunità che ci vivono, in questo caso della cultura Hmong


The best way to enjoy Sapa and its surroundings is join a tour with a local guide better still if that guide comes from one of the village in the middle of the mountains.
Our guide was Cho, a young girl of twenty who lives in one of the village of the valley.
Cho is one of the founder of the “Sapa Sisters”, a group of local women that lead people in the Mountains paths and show them all about the Hmong folklore.



Sapa Sisters, Sapa, Vietnam, 2013
Le Sapa Sisters sono facilmente rintracciabili per email o anche attraverso le guesthouse associate. Il costo per una giornata di trekking è di 33$ (guida, pranzo, entrata nella valle e ritorno a Sapa con motorino), mentre per due giorni 78$ (guida, 2 pranzo, 1 cena, 1 colazione, notte in homestay, entrata nella valle e ritorno con motorino). Infine un'altro aspetto positivo delle Sapa Sisters è che i gruppi che prenotano non vengono mai uniti. Ogni guida accompagna un gruppo di persone conoscenti tra loro e anche persone che viaggiano sole.


It's easy to get in touch with Sapa Sisters with the email or local guesthouse. The price for one day trek is 33 $ (guide, lunch, entry to the valley and way back to Sapa with motorbike) and for 2 days trek is 78 $ (guide, 2 lunches, 1 breakfast, 1 dinner, night in homestay, entry to the valley and way back to Sapa with motorbike). Every guide lead only one group of reservation at the time. They don't mix person with different reservations.

Woman, Sapa, Vietnam, 2013
Seguendo il rapido e instancabile passo della nostra guida non abbiamo solo partecipato a una giornata di trekking con panorami mozzafiato. Grazie a Cho, infatti, abbiamo avuto il piacere di apprendere i più importanti usi e costumi delle comunità Hmong.
Gli abiti che vestono Cho sono quelli tipici della cultura Hmong dove il colore blu predomina mentre il rosa, il giallo e il verde vengono utilizzati come decorazioni.

Our guide gave us the possibility to see beautiful landscape and at the same time learning a lot of things about the Hmong Community.
Cho wears the traditional clothing of Hmong culture. The blue is the main color whereas pink, yellow and green are used to trim the clothes.

Indigo Blu, Sapa, Vietnam, 2013
La ragione per cui il blu è il colore predominante sta nel fatto che questo viene ricavato da una pianta che cresce in natura: l'Indigo Blu. Questa fogliolina apparentemente di dubbio utilizzo viene usata come colorante principale per gli abiti delle donne della comunità. L'effetto di colore blu è già evidente con un breve strofinio della foglia tra le mani.

They obtain the blue color from a plant called Indigo Blue. The leaves of this plant are used like main colorant for women clothes. You can see the effect also rubbing the leaves between your hands. This is the result:

Indigo Blu couple, Sapa, Vietnam, 2013

Continuando nel nostro tragitto abbiamo incontrato una donna che stava intrecciando dei fili. Cho non ha perso tempo e dopo essersi seduta accanto all'anziana ci mostra cosa sta creando: un filo, un'atro e altri ancora con le sue piccole dita incomincia ad attorcigliarli tra di loro. Nel frattempo ci spiega che questi non sono altro che fibre provenienti dalla canapa. Queste fibre lavorate con questo semplice processo permettono di ottenere un tessuto molto resistente e duraturo negli anni, tanto che le madri spesso donano i propri vestiti alle figlie.

Walking on our way we met a woman who was braiding hemp strings. Cho showed us what the old woman was doing and explained us the way to make a clothes with the filaments of hemp. With this fibres it's possible to obtain a sturdy cloth.

Canapa dress, Sapa, Vietnam, 2013
Abbiamo concluso la giornata tra le risaie e i villaggi; tra i bambini e i vecchi; tra sentieri che solo i piedi di questa gente hanno tracciato. Ci siamo gustati questa cultura nella nebbia del monte Fansipan, facendo qualche riflessione insieme a Cho. Come quella qui di seguito:


We concluded our trekking day between paddy field and villages; between children and old; between paths that just the feet of that people made. We enjoyed that culture in the Fansipan mist with some reflection with Cho. Such as those listed below: 

Man, Sapa, Vietnam, 2013

La grande affluenza di turisti ha trasformato Sapa in un vero e proprio villaggio turistico, purtroppo, dove sono ormai gli hotel e i ristoranti a dominare la scena.
Le persone che vivono nelle valli circostanti si sono ormai abituate alla presenza dei turisti e ogni mattina si recano a Sapa per cercare di vendere souvenir. Perdendo così i ritmi di una cultura nonché organizzazione di una comunità.
Il fenomeno ha preso piede in modo sconsiderato ed è spiacevole vedere come queste persone cercano un contatto con gli stranieri solo per scopi monetari.


Unfortunately the high number of tourists transformed Sapa in a big touristic village where hotels and restaurants get the better on the original culture.
In effect the women from villages come, every morning, to the city centre of Sapa to try to sell something. In this way all the organization and rithm of the villages popolation change under the uninteresting eyes of the tourism.

In the Village, Sapa, Vietnam, 2013
Di seguito vi elencheremo dei consigli per non cadere nella trappola:
  • Addentrarsi con il gruppo delle Sapa Sisters per poter approfondire la conoscenza dei gruppi etnici e della natura che circonda questo luogo
  • Mettere fin da subito in chiaro con la ragazza che vi accompagnerà che non avrete intenzione di comprare niente dalle donne che inevitabilmente vi seguiranno per tutto il tragitto, vi faranno regali nel cammino come quello nella foto. Ma alla fine una volta raggiunto il tavolo da pranzo incominceranno a mostrarvi una serie infinita di merce e non accetteranno un no come risposta (il tutto dipende da voi, noi abbiamo preferito non alimentare la visione del turista souvenir e abbiamo preferito instaurare un rapporto di conoscenza reciproca)
  • Noi vi consigliamo di mettere in chiaro con la guida che volete un trekking non turistico.

Present, Sapa, Vietnam, 2013
Below some tips to be happy in Sapa:
  • Booking a Trekking with the Sapa Sisters groups to make your experience the best one.
  • Remember to say, at the start of the trekking, to your guide that you have no intention to buy anything. Specially by the women of the community that usually follow you from the Sapa city centre up to the mountain and make you a present like the one in the picture. But when you, finally, arrive to the lunch place those women want to sell you something at any cost. It's obvious that no one of them will accept “no” for an answer. (If you're like us and you prefer to no foment the vision of Souvenir tourist, this is the solution).
  • Remember to your guide that you prefer to do trekking where there aren't other tourists. In this way you'll can find your peace without photography flash and with the silence of the nature.
Woman, Sapa, Vietnam, 2013

5 commenti:

  1. Ragazzi, che dire? Il mondo è grande ma visto con i vostri occhi sembra ancor più immenso.
    Foto suggestive, particolari e uniche, la ragazza con l'ombrellino pare l'immagine di un quadro.
    E un racconto che difficilmente si dimentica, particolari tutti questi dettagli sugli abiti e sull'indigo, i vostri consigli a chi intenda intraprendere questa esperienza mi sembrano proprio preziosi.
    Che siete proprio belli insieme l'ho già scritto?
    Si, forse una decina di volte, mi ripeto :)
    Smack, bacioni a entrambi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che dici delle nostre foto mi riempie di felicità, stiamo cercando di migliorare sempre di più faremo del nostro meglio :)
      I nostri consigli possono sembrare un poco duri in un certo senso, ma è anche vero che il turismo portare bruttissime conseguenze su queste popolazioni e alimentare la cosa non porterà altro che distruzione di tutto ciò che è rimasto , dunque grazie per aver detto che sono preziosi, ci fa piacere!

      ahahahah perché ancora non ci hai visto dal vivo, cambierai idea :=) un abbraccio Miss

      Elimina
  2. ...io aspetto ancora un post su Hoi An :)

    Questo angolo di Vietnam mi manca, grazie per la condivisione ...utili info e belle foto...

    Forza e coraggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ops...hai ragione Andrea, che ti devo dire il tempo ha assunto una forma diversa e piacevole da quando siamo in Australia. Faremo del nostro meglio!

      Grazie a te per essere passato, davvero, ci fa sempre piacere!

      Un abbraccio

      Elimina
  3. Ciao!
    Bellissimo resoconto! Sto pianificando un breve viaggio nel Nord del Vietnam a Maggio assieme a un mio amico di Taiwan e ci incontreremo direttamente ad Hanoi. Purtroppo avremo solo una settimana di vacanza e, quindi, per andare sul sicuro mi piacerebbe sapere se hai un contatto di Cho per poterci affidare a lei. Ovviamente cerchiamo un trekking che ci porti a contatto diretto con la popolazione del luogo, nulla di "turistico".

    Grazie mille per l'aiuto e complimenti ancora.

    RispondiElimina

Hai voglia di dire la tua agli amici WYW?
Lascia un commento nella casella qua sopra.
Dopo aver scritto ti basterà aprire la tendina che trovi dopo "commenta come".
Se non hai un account google, potrai scegliere tra due opzioni:
-Nome/Url: dove basterà compilare lo spazio inserendo il tuo nome
-Anonimo
Infine premi pubblica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...