Where is WYW

lunedì 25 marzo 2013

Vienna | Un'amore lasciato su quel treno

Nonostante tutti i paesi visitati nel nostro WYWorld, c'è un piccolissimo rimpianto nell'aver preso il pullman diretto per Budapest da Milano, senza esserci fermati a Vienna con il treno che partiva da Venezia.
Tutto questo accade oggi dopo aver conosciuto miriadi di persone che arrivano proprio da questa terra artistica.
L'apice del rimpianto è stato raggiunto a Sapa, durante l'escursione nei villaggi etnici, dove abbiamo conosciuto una pazza coppia austriaca che dopo aver saputo del WYWorld ci hanno un poco maledetto per non esserci fermati nel loro amato paese.

Così grazie a un pranzo e una cena spesa con loro a Sapa vi raccontiamo di qualcosa che ci siamo persi.
Iniziamo dal lato dolce di Vienna, quella che la parte femminile di WYW non si sarebbe lasciata sfuggire e che io ho provato nel lontano 2007.
Partiamo dunque da Demel, storica pasticceria attiva in città dal 1786. Cadete nella tentazione e assaporate un pezzo della deliziosa Dobostorte: alti strati di pan di spagna alternati a crema di cioccolato, e coronati da caramello nella parte superiore.

photo by Demel

Con questa carica mattutina si potrà allora iniziare un primo giro viennese, alla scoperta dei molti luoghi messi a disposizione per il viaggiatore più curioso, che vi troverà interessanti musei, più di cento quelli presenti in città, ancora bellissimi scorci paesaggistici, o giardini. Se avete sentito parlare del Kunsthistorisches Museum non potrete fare a meno di trascorrervi alcune ore, alla scoperta di capolavori inestimabili della pittura europea. Se amate invece la modernità, farà al caso vostro un giro per le sale del Leopold Museum, istituzione all’avanguardia che in queste settimane è stato al centro di notevoli polemiche per l’esibizione Nude Men.

Nude men, photo by Leopold Museum 

Ma Vienna non è soltanto musei, è anche grandi spazi aperti, giardini, scorci di palazzi che vivacizzano le strade geometriche. Questa piccola guida di Vienna vi condurrà alla scoperta della città, ripercorrendo, una soluzione tra le tante, le tappe dell’amore di Jesse e Céline, protagonisti del film di Richard Linklater Before Sunrise. Questo film è indubbiamente degno del WYWorld dal momento che i due giovani si conoscono sul treno e decidono di esplorare insieme Vienna. Un percorso che inizia quindi dalla stazione ovest “Westbahnhof” e che si conclude alla“Franziskanerplatz”, con una romantica passeggiata sulle sponde del Danubio e un salto al Prater.

Prater, Vienna, By Google maps 

In effetti una visita al Prater, uno dei polmoni verdi della città, vi regalerà un sensazione di benessere interiore. Quello che una volta era la riserva di caccia privata dell’imperatore è ora il luogo più amato dai viennesi, che vi si recano per un pic-nic con la famiglia o per godere di una delle 250 attrazioni presentate dal “Parco Divertimenti” ospitato al suo interno. Le montagne russe non sono di certo sfuggite alla parte maschile di WYW ma se è troppo per voi, potete concedervi una vista panoramica sulla città: la Riesenrad è la seconda ruota panoramica più alta d’Europa.

20 commenti:

  1. Vienna è una di quelle mete che desidero visitare! Ne ho sempre sentito parlare bene..quindi è nella lista dei futuri viaggi :)
    Federico
    lavaligiasottosopra.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci aggiungiamo anche noi per un futuro :) grazie mille Federico

      Elimina
  2. Ecco, Vienna la conosco!
    E mi ricordo di essermi persa a guardare i disegni di Schiele.
    E poi i quadri di Klimt al Belvedere.
    E poi sono andata nella casa di Mozart, ti pareva che potevo evitarlo?
    Ah, che bella Vienna!
    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mi sembri proprio tipo da Vienna, con uno spartito in una mano e una guida che ti porta all'interno di ogni museo..fantastica e si che anche io adoro Klimt in ogni sua opera anche le prime.
      No non potevi evitare la casa del mitico, soprattutto perché tu ami scovare nella vita di gente che fu è grazie a questo che i tuoi articoli sono sempre così belli e dettagliati e fanno invidia a tutti :)

      Elimina
  3. Un viaggio virtuale in mezzo a quello reale :-) Molto bello, come al solito! Ciao alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gian è il nostro primo viaggio mentale che mettiamo sul blog, in questo momento non ti dico che viaggio mentale che forse diverrà realtà tra pochi giorni è in atto. :)

      Elimina
  4. come al solito la descrizione è molto coinvolgente. ho una proposta da farvi, quando tornate ci organizzate un bel viaggetto a vienna ciao baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci stiamo!! tour per pasticcerie a colazione, pranzo e cena. :)

      Elimina
  5. Giulio Giulia26 marzo 2013 16:44

    vorremmo anche noi farci organizzare un viaggio a Vienna dai wyw .naturalmente quando tornerete

    RispondiElimina
  6. Matteo (brescia)26 marzo 2013 16:54

    ma secondo voi quali paesi di quelli che avete visitato offrirebbe piu oppurtunita di
    lavoro per noi giovani?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei paesi che abbiamo visitato noi in Asia è un pochino più difficile trovare lavoro per un europeo se non conosce la lingua del posto. L'inglese non basta. Ma questo non vale per tutti i paesi asiatici.
      Per quanto riguarda l'europa conosciamo alcune persone che sono riuscite a trovare lavoro nei paesi scandinavi solo conoscendo l'inglese.
      Con certezza non sapremmo dirti quale siano i paesi migliori in assoluto.

      Elimina
  7. ciao, grazie per farci conoscere Vienna, così magari in futuro potrò visiarla anch'io con qualche dritta in più (tra i paesi visitati è più alla mia portata). Le mie figlie che ci sono state hanno apprezzato un sacco le pasticcerie,
    un abbraccio grande, maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria grazie per aver lasciato un tuo commento, effettivamente Vienna è a portata di mano per gli Italiani chissà perché viene sottovalutata rispetto le due "rivali" Parigi e Londra. :) un abbraccio

      Elimina
  8. Vienna è una delle citta che mi piacerebbe visitare,è vicina e molto bella...poi cè la sacher :P:P:P
    prima o poi ci andro^^

    Red

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la mitica sacher :) aahhah mitico

      Elimina
  9. Grazie per questi suggerimenti. Diciamo molto spesso "si si dai si va a Vienna, Bratislva e Budapest" e poi si rimanda sempre. Arriverà prima o poi, arriverà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si questa è proprio vero Tiziana, forse perché ci sembrano così vicine e disponibili ogni volta che vogliamo...è vero che meglio tardi che mai...però la storia che passa a volte cambia il volto alle città, dunque speriamo di andarci presto ;) un bacione

      Elimina

Hai voglia di dire la tua agli amici WYW?
Lascia un commento nella casella qua sopra.
Dopo aver scritto ti basterà aprire la tendina che trovi dopo "commenta come".
Se non hai un account google, potrai scegliere tra due opzioni:
-Nome/Url: dove basterà compilare lo spazio inserendo il tuo nome
-Anonimo
Infine premi pubblica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...