Where is WYW

mercoledì 20 marzo 2013

Pasticceria | Gerbeaud Budapest


Stare all'interno del Gerbeaud di Budapest è una ammissione spudorata del mitico detto: “anche l'occhio vuole la sua parte”.
Consigliatoci da più di una persona e costretti dal Signor Ultimo, pasticcere nonché padre di Irina, a farvi visita per riportare un riscontro dettagliato, ci ritroviamo in piazza Vorosmarty difronte le immense vetrine di questo antico forno.

Gerbeaud, Budapest, Ungheria, 2013

C'è stato un momento spazio temporale, oltrepassando la porta della pasticceria, in cui la storia tutta d'un tratto è tornata in color seppia. Un cambio d'atmosfera totale favorito dalla bellissima Budapest. Nonostante mi trovi in un Ungheria in un sol balzo mi sembra di essere tornato al Demel di Vienna, soprattutto quando arriva il nostro ordine.
Siamo in quattro su di un rotondo e minuscolo tavolo, ma sembra che a mangiarci ci sia un reggimento: cinque piatti e quattro tazze, ogni portata consiste in due assaggi, ma Irina esagera e ne prende tre, come biasimarla.

Gerbeaud, Budapest, Ungheria, 2013

Fantastico forno nato nel lontano 1858 da uno svizzero costruito e portato avanti in stile Viennese. Nonostante i prezzi siano abbastanza proibitivi per il WYWorld ce lo concediamo e sostituiamo il pranzo con una colazione base di dolci, proprio come ama una persona tra i WYW. Il menù è vario e per aiutare tutti ci sono anche le fotografie che di certo non si risparmiano. Così vi ritroverete con il tavolo pieno per aver ceduto al peccato della gola.

Emil Gerbeaud legacy, Budapest,Ungheria, 2013

Ecco cosa ci hanno portato:
  • Selezione di tre torte tradizionali del Gerbeaud, tra cui la famosa torta Dobos, l'Esterházy e la torta Gerbeaud. Quest'ultima è la torta realizzata per il centoquarantacinquesimo anniversario della pasticceria: pandispagna al burro, bagnato da grappa all'albicocca, a strati alternati da una farcitura all'albicocca candita e crema al cioccolato Valrhona. Tutto viene poi ricoperto da glassa al cioccolato. Una Gerbeaud di 8 fette, costa circa 27 euro.
  • Strudel con gelato, un classico irrinunciabile.
  • Eredità di Emil Gerbeaud: torta al cioccolato aromatizzata al cognac di ciliege servito con una pallina di gelato alla vaniglia.
  • Gerbeaud pancake, per chi vuole andare sul sicuro e assaporare un dolce dal gusto semplice e delicato.
Dobos, Esterházy e Gerbeaud torte, Gerbeaud, Budapest, Ungheria, 2013.

In conclusione cosa ci dice l'esperta di dolci:

“è fuor dubbio che il locale punta tutto sullo stile viennese e molte volte si perde nei fronzoli estetici e lascia le fette di torta un poco asciutte e pesanti. Ma è indubbiamente da provare, se potessi ordirei tutto il menù...davvero!”

Pulizia :) :) :) :) :)
Cucina :) :) :) :)
Staff :) :) :) :) 
Posizione :) :) :) :) :) 
Prezzo :) :)

8 commenti:

  1. Giulio e Giulia20 marzo 2013 22:20

    cari wyw saremmo felici se per ogni paese che andrete ,ricevere una specie di reportage ,dolciario come questo grazie e un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;) Sarà fatto, anche se ultimamente i dolci scarseggiano tranne gli oreo che sono sempre in borsa ;)

      Elimina
  2. Che meraviglia di post, dolce e goloso! Le foto sono splendide, bravi.
    Quella torta Gerbeaud dev'essere paradisiaca!
    Anch'io appoggio la proposta di un post dolciario in ogni paese che visiterete, mi piace.
    E poi volevo dirvi una cosa...quando avete tempo e possibilità di farlo se passate dal blog oggi trovate una mia intervista e per una volta c'è anche la mia foto. Ecco, così magari mi presento :)
    Bacioni grandissimi a entrambi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu una donna golosa? che mondo sarebbe senza un po' di zucchero che ti scorre nelle vene? Andata per i post dolciari anche se ultimamente scarseggiano :(
      Ho letto l'intervista e ammirato la foto, complimenti per i tuoi passi da gigante Miss, sei da ammirare per la devozione che porti per la tua città!! :) un abbraccio ah piacere di averti conosciuto ;)

      Elimina
  3. Accidenti che spettacolo per gli occhi ma soprattutto per il palato.
    Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si un vero spettacolo, anche se dentro quella sala un po' pettinata noi stonavamo :)

      Elimina
  4. mmmmm toooortaaaa mmmm cioccolatooo mmmmm sbavv....voglio adesso mmmmm


    Red

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche noi vogliamo adesso..... :)

      Elimina

Hai voglia di dire la tua agli amici WYW?
Lascia un commento nella casella qua sopra.
Dopo aver scritto ti basterà aprire la tendina che trovi dopo "commenta come".
Se non hai un account google, potrai scegliere tra due opzioni:
-Nome/Url: dove basterà compilare lo spazio inserendo il tuo nome
-Anonimo
Infine premi pubblica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...