Where is WYW

domenica 27 gennaio 2013

Diario WYWorld | Il grande freddo di Mosca

Ecco la Russia, inesorabilmente gelida, nelle temperature certamente, ma non solo. Il freddo si è abbattuto come un macigno su di noi. Ad accoglierci infatti c'erano la signora neve e mastro vento.
La media di questi è di 10 gradi sotto zero, ma qui dicono che siamo fortunati perché il mese scorso le temperature hanno raggiunto anche i -30. Ottimo! E allora perché noi lo soffriamo da matti!!
Se vi dicono che il freddo che c'è da queste parti non è lo stesso di quello italiano non credeteci! Certo qui si trova un freddo secco mentre nella nostra Lombardia regna l'umidità, ma questo non significa che non lo si soffre. A Mosca in inverno fa freddo!! Ci tengo a ribadirlo!!


Statue di Ghiaccio Cattedrale di St.Basilio, Mosca, Russia, Gennaio 2013

Il gelo non lo si percepisce solo attraverso la pelle, ma anche nei rapporti umani. Gli occhi delle persone sono glaciali, in loro non si trova nulla che ti possa aiutare ad ambientarti in questa città dove tutto è incomprensibile. Se a Kiev abbiamo avuto problemi con la lingua scritta e parlata qui è sicuramente peggio. Perfino il saluto è un atto che si meritano poche persone e di sicuro noi non siamo tra quelli.

Le guardie, onnipresenti, sembrano aspettare solo il momento giusto per far valere la propria autorità. Ne abbiamo avuto la dimostrazione in dogana quando non hanno esitato un istante a far scendere una donna sola, disperata, in mezzo al nulla, conducendola in una delle loro guardiole.

Perfino gli edifici governativi non trasmettono altro che sensazioni da brivido. Qualunque architettura presenta dimensioni mastodontiche e linee geometriche rigide che infondo solamente tristezza.

Ma il nostro umore si è rallegrato quando ci siamo accorti che al Gorkij Park, un ex parco dei divertimenti ora diventato parco della cultura, anche i russi si divertono pattinando sul ghiaccio e saltellando qua e la tra le divertenti istallazioni culturali.

Gorkij Park, Mosca, Russia, Gennaio 2013
Ma non voglio fare di tutta l'erba un fascio, devo ammettere che la Piazza Rossa con la splendida Cattedrale di San Basilio e le rosse mura del Cremlino ci hanno permesso di provare una grande emozione. La caratteristica forma con cupole colorate a cipolla della cattedrale colpisce subito lo sguardo, tanto è che in un attimo ci si dimentica delle infinite mura rosse del Cremlino che dista solo poche centinaia di metri. Cercando bene e uscendo dai classici percorsi turistici si possono scoprire anche aspetti della città che fanno dimenticare i dieci gradi sotto zero.

Anche nel cuore ghiacciato della città uno splendido incontro è riuscito a infondere di nuovo calore nei nostri cuori.
Abbiamo incontrato Carlo e Barbara grazie ad amicizie lavorative di Irina. Lui è un cuoco sardo innamorato della propria terra che vive a mosca da 9 anni, lei è una bielorussa immigrata in Russia per lavoro 6 anni fa.
Due magiche serate in loro compagnia gustando cibo italiano e russo ci hanno aperto gli occhi su molte delle realtà esistenti nella città e sui problemi che affliggono certe persone e finalmente ci siamo spiegati il motivo per cui qui i sorrisi sono una rarità.
Ma la Russia non è solo freddo e burocrazia, presto vi racconteremo qualcosa che forse va aldilà dell'arte sovietica e del Cremlino


♂  WYW

22 commenti:

  1. Che freddo, che freddo! Le due statue di ghiaccio mi fanno venire i brividi.
    E' proprio un altro mondo, eh? Non tutti i popoli sono calorosi verso gli estranei, certo la barriera della lingua farà la sua parte.
    La Piazza Rossa è scenografica in fotografia, immagino che esserci sia una grande emozione.
    Ora sono molto curiosa di ciò che avete preannunciato!
    E' bello leggere le vostre avventure!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oggi -15 non è molto, ma noi stiamo facendo un sacco di pause in ostello, non resistiamo tante ore fuori e i bar sono proibitivi.
      La barriera linguistica è davvero enorme e loro sono spudorati nel parlarti alle spalle....non sono neanche poi tanto furbi! mi è spiaciuto, avere un contatto difficile e soprattutto una brutta esperienza in ostello con alcuni personaggi. Purtroppo a livello di relazioni interpersonali non sono/siamo ancora riusciti a trovare un lato positivo e questa per noi è una sconfitta. Proveremo di nuovo nell'ultimo giorno! siamo agli sgoccioli di una nuova partenza! bacione

      Elimina
  2. Io in Estonia ho vissuto i -30 :D Eh si...se ci vivi ti abitui.
    Infatti io dopo un po' come una pazza dicevo che era un freddo sopportabile :D in realtà il fisico ci mette un po' ad abituarsi. Quindi chi va in vacanza pochi gg..sono sicura che sentirà freddo!
    La Russia è un paese strano; in questi gg è uscita la notizia che Putin ha emesso la nuova ordinanza secondo cui nn solo l'omosessualità è illegale ma anche parlarne, dichiararla e fare manifestazioni a favore. Poi però molti russi sfruttano la prostituzione come se nulla fosse. E' un paese che sicuramente ha molti lati positivi, ma anche altrettanti negativi e questi ultimi si stan facendo notare molto di più.
    Buona visita :) io cmq un giretto la me lo farei volentieri; anzi, probabilmente ci vorrei vivere un periodo perchè mi piace sempre esplorare le contraddizioni dei paesi e cercarle di capire nel profondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si abbiamo sentito la notizia e devo dire che in effetti non vedo manifestazioni di affetto omosessuali da nessuna parte, d'altronde ho visto ben poche dimostrazioni d'affetto in generale :)
      Un giro è sicuramente da fare, ma non credo che personalmente ci vivrei, non fa per me!!
      Per quanto riguarda il freddo sei un mito per me....stare tanto in un paese così freddo deve davvero temperarti lo spirito. Sei forte!!!
      Di contraddizioni ce ne sono parecchie se riusciremo a fare una cosa fatta bene presto metteremo le considerazioni del nostro conoscente che vive qui, tra l'altro sardo!!

      Elimina
  3. Che bello che bello che bello che bello! Ho sempre sognato di poter andare a Mosca! E che freddo che deve fare, brrrr... Cmq bravi ragazzi, guardatela bene e pensate a me che vorrei essere lì con voi ad ammirarla! Vi abbraccio e vi penso! Ciaooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti penseremo in questo ultimo giorno prima della partenza di domani sera!! :)

      Elimina
  4. ehi che bello iniziare a viaggiare con voi non vedevo l'ora , la piccoa descrizione della piazza rossa già mi ha messo i brividi (non di freddo) chissà esser li. Mi spiace che la gente sia cosi chiusa non dando agi altri la possibilita di apprezzare come si deve il loro paese. Ciao un bacio alla prossima ma non dimenticate che il freddo conserva.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti avevamo promesso che avresti viaggiato e ora eccoti qui con noi!! siamo solo all'inizio!!

      un abbraccio grande

      Elimina
  5. che spettacolo le statue di ghiaccio...^^ sembra di essere in viaggio con voi, grazie ragazzi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) bellissime, la nazionale russa le decorava come fossero fatte di burro :)

      Elimina
  6. Se io fossi li andrei vedere le pasticcerie mandatemi o pubblicate qualche foto.Cosi' come gli altri posti che andrete se vorrete.Avete sofferto x il freddo ma ne vale la pena x vedere Mosca siete grandi ragazzi buon viaggio baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasticcerie pochissime qui da queste parti, forse non le abbiamo notate anche se da perfetti golosi che siamo sarebbe dura non vedere qualche pasticceria, di certo quella che abbiamo passato a Budapest Gerbeaud è stata fantastica :) e il portafoglio ne ha risentito 30 euro per due dolci al tavolo, ma ne valeva la pena ;)

      Elimina
  7. ciao, viaggio interessante anche se polare! Avete modo di inviarmi la mail del cuoco dardo che vive a Mosca? Vorrei mettermi in contatto con lui! Grazie, buon proseguimento
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna abbiamo chiesto a lui dal momento che noi abbiamo solo il numero di telefono Russo. Se mi dirà che va bene mi invierà anche la mail!! Ti farò sapere sulla mail, mi spiace ma non avevamo modo di accedere a internet in questi giorni!! A presto

      Elimina
  8. Non mi avete convinto...estate o inverno la Russia non fa per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ihihih Si noi non siamo stati molto positivi, ma è inutile dire che è tutto bello, vi diciamo la verità, ovviamente sempre secondo il nostro punto di vista e secondo il nostro tipo di viaggio!!

      Elimina
  9. Bellissimo post e bellissimo seguirvi tappa dopo tappa! Un abbraccio ragazzi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Luca....seguici ti faremo viaggiare con noi!! Parliamo spesso di voi speriamo di incontrare presto anche il vostro 3° :)

      Elimina
  10. E io che pensavo di aspettare il vostro ritorno, prima di avere vostre notizie e invece eccovi qui. Devo andare a vedere se c'è qualche post che non ho ancora letto. Vi dico che state facendo uno dei viaggi che sogno da molto tempo, esattamente lo stesso viaggio. Quando tornerete avrò un sacco di cose da chiedervi, siete avvisati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima che torniamo ne passerà di tempo, spero!! Nel frattempo cerchiamo di farvi viaggiare con noi come possiamo, come è normale che sia abbiamo avuto tanti disagi con la linea, ma spesso scriviamo gli articoli e li lasciamo in stand by!! Saremo veramente felici nel essere interrogati da te :)
      Uomini avvisati mezzi salvati !!

      Elimina
  11. Salve mi chiamo Luca e ti scrivo da Roma,ho letto con interesse il tuo diario di viaggio a Mosca e visto che mi sto organizzando di andarci anch'io per la fine dell'anno,se non ti disturbo volevo chiederti per combattere il freddo hai usato degli abiti che usi normalmente ho hai acquistato cose tecniche per il freddo Grazie per la cortese risposta ciao luca( lucapicca@alice.it)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luca. Prima di tutto grazie per averci scritto :) Secondo non abbiamo comprato niente di particolare in realtà dal momento che abbiamo usato quello che abitualmente indossiamo per sciare dunque (pantaloni e maglietta termici e giaccone da sci) ma niente di super costoso. Le magliette termiche le puoi trovare anche al mercato a 10 euro e il giaccone basta che sia uno bello pesante con una imbottitura, ma per questo non devi spendere i miliardi. Poi dipende sempre da quello che devi fare, se hai intenzione di addentrarti nella desolata siberia allora ti consigliamo di comprarti dell'equipaggiamento tecnico, ma se è per Mosca e città vai tranquillo. Speriamo di esserti stati utili un saluto :)

      Elimina

Hai voglia di dire la tua agli amici WYW?
Lascia un commento nella casella qua sopra.
Dopo aver scritto ti basterà aprire la tendina che trovi dopo "commenta come".
Se non hai un account google, potrai scegliere tra due opzioni:
-Nome/Url: dove basterà compilare lo spazio inserendo il tuo nome
-Anonimo
Infine premi pubblica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...